Archives For video

Message from the Interstellar Safety Council bout the potential danger of humans (or, A terrifying look at the human species from the perspective of extraterrestrials life forms)

(via)

 

…Non si sa mai quello che ti può capitare.

Bat.tutty.ry on Vimeo.

tumblr-pro-video-advertisement

Uno spottone come non se ne vedeva da un po’. Così romantico, ispirato. Sì, sono stelle quelle riflesse nell’occhio qua sopra. Meno male che ci sono i webbari a far lavorare i pubblicitari.

Continue Reading…

Oggi esami in NABA per Media Design e Networking Media e così, cercando tra gli appunti, ritrovo Lost In Google, del 2011. Sempre valido, è stato un serial per YouTube tutto italiano fatto da TheJackal, agenzia che si è costruita una fama sui video per la Rete (e non solo). Interessante l’integrazione dei commenti tra una puntata all’altra. E simpatica narrazione circolare.

simone rovellini exploding actresses

Ovviamente non per caso, Simone Rovellini si è laureato in NABA Media Design con il massimo dei voti. Videomaker artistico e delicato – almeno nei suoi lavori precedenti – sta ora avendo un boom internazionale con Exploding Actresses, un tumblr di GIF animate e inserti video, come quello qua sotto, decisamente fuori genere.  Continue Reading…

Lo spot Audi “Land of Quattro” mi ha colpito. Non solo e non tanto perché diverso dalle solite pubblicità automobilistiche insulse, con gente che si butta da aerei, sbuffi di colore o macchine che saltano da un tetto all’altro – che non riesco proprio a capire. Ma perché quando ho visto i primi frame ho pensato “Finalmente un bel promo dell’Italia!”. E invece no, è lo spot di un’auto. Ma del tutto diverso dalle solite sciocchezze. Dettaglio campanilistico: quella chiesa sulla rocca col mare in tempesta è Porto Venere, in Liguria, vicino a La Spezia. Dettaglio social: sul sito Audi si trova in questa pagina, ma non si può condividere. Dettaglio di produzione: è dell’agenzia Verba, di Milano, con un team tutto italiano a cui vanno i complimenti. Altro dopo il video, spettacolare. E anche sul fatto che la pubblicità a volte riesce ancora a diventare contenuto interessante ci sarebbe da dire.

Continue Reading…

Twitter In, Ehm, 2011

dottavi —  3 August 2012 — Leave a comment

twitter-a-year-in-review-2011

Ok, si può definitivamente dire che sono un ritardatario. Ma mi ero dimenticato di questo video. E’ un racconto sul 2011 visto da Twitter. Ma non è di Twitter, è di un certo jeremiahjw, uno youtuber che ha creato questa animazione raccogliendo le schermate relative agli eventi più importanti dell’anno scorso. Con una musica molto coinvolgente. Il video: Continue Reading…

L’aspetto più divertente è che nell’immaginare il Telepass (circa a 0:30 nel video sotto) in realtà si sono sbagliati. Oggi non abbiamo bisogno di strisciare la carta di credito. In compenso, così, hanno inventato anche i mobile personal POS. Poi c’è tutto: videoconferenze, remote learning, e-health. E una rete dati mobile che funziona, i tablet, e quasi tutto il resto. Pubblicità AT&T del 1993. In fondo non ci vuole molto a inventare il futuro. Basta crederci.

Ricordate il “vecchio” Quicktime VR? Una serie di scatti fotografici ricreavano gli ambienti a 360°, in cui ci si poteva “spostare”. Questo è uguale, però video. Con click and drag del mouse cambi punto di vista in tempo reale. E alla velocità di uno snowboard. Pensa farlo grande una stanza. Ubercool.

Ecco, questa è la dinamica virtuosa dell’innovazione. Piccoli segnali, sperimentazioni, idee sparse che si mettono insieme finché non superano un livello di soglia, il Tipping point. E’ il caso del Social Commerce. Un anno fa, quando con Nicola abbiamo iniziato a finalizzare l’idea di Blomming, questo termine non c’era. Noi stessi lo chiamavamo Sociable Marketplace. Oggi, invece, è un trend consolidato. Nel video qui sotto.

Visioni sul Futuro degli Schermi

dottavi —  20 September 2010 — 1 Comment

Di The Astonishing Tribe avevo già parlato: è un’agenzia che lavora sul futuro delle interfacce, basata in Svezia. Nel video qui sotto immaginano qualche possibilità di sviluppo, soprattutto per telefonini. Carino, e ottima occasione per riflettere sul futuro degli schermi.

Tema non banale, visto che siamo all’inizio di un capitolo tutto nuovo. Il multi-touch ha fatto molta strada – questo video faceva impressione nel 2006, ora queste cose ce le abbiamo sul cellulare – e si incrocia con Augmented Reality e 3D, riconoscimento dei gesti e ologrammi. Insomma stanno reinventando tutto l’hardware. Quest’altro video del Microsoft Applied Science Group dà un’idea di come potremmo avere 3D senza occhialini e interazioni gestuali. Non male, pensando che queste tecnologie potrebbero arrivare sulle nuove TV intelligenti, come quelle basate su Android.

(via Aurea Mediocritas)

Doh. Non so perché non l’ho mai postato. Ormai datato, ma sempre efficace.