Archives For disruptive innovation

fashion-tech-startup-battle-startupweekend-milan-2014

Di Startupweekend ne ho fatti molti (vedi), ma questo è particolare. E’ il primo verticale sul Fashion - anzi sul FashionTech, argomento che sto seguendo da un po’. E’ stato un piacere essere invitato quale giurato, e vedere quali nuove idee si proporranno. Domenica sapremo se c’è buon terreno. Sabato tardo pomeriggio, invece, terrò un piccolo speech dal titolo “Disrupting Fashion”. Il tema è:

La Moda ha iniziato a usare strumenti digitali molto presto. Ma le innovazioni più dirompenti stanno arrivando solo ora. Reactive Web App, Online Personalization, Personal Fabrication, oltre al Digital Marketing, sono i macro-trend che stanno reinventando il Fashion business.

Vediamo. Qui il programma.

Ci sono tanti inventori e industriali che hanno partecipato alla nascita del Personal Computer. Ma quello che ha fatto veramente partire l’industria è questo:

First Personal Computer, IBM PC 1981

Era l’agosto del 1981, ricorda Business Insider, che pubblica anche il video della pubblicità della versione successiva, l’AT, con un imitatore di Charlie Chaplin. Ripensandoci, la cosa divertente è che non è stato davvero fatto da IBM. La grande corporation non era interessata al business nascente dei pc, e così ha creato un gruppo distaccato in una sede secondaria, a Boca Raton, Florida, dando in mano a Don Estridge poche persone e poche risorse. Estridge ha così scelto di creare una piattaforma che oggi diremmo “aperta”, basata su standard accessibili a diversi fornitori, sia per l’hardware sia per il software. E così, un anno dopo il lancio,

“The PC, as usual, dominated the press clippings, a fact that has been driving IBM’s senior management nuts. The PC accounted for roughly 0 percent of IBM’s revenue and profits, yet it had struck such a chord with the public that that’s all the press wanted to cover. Here IBM made these enormously profitable mainframes that were on the cutting edge of technology, yet all anybody wanted to write about was a toy machine. And there was Don Estridge’s face plastered all over the clips, as though this midlevel manager was the most important at IBM…”

Ripensandoci, è davvero una storia da startup e disruptive innovation. E Don Estridge, morto non molto tempo dopo in un misterioso incidente aereo, merita di essere annoverato tra i grandi padri fondatori di quest’industria.

PS La citazione è tratta da Big Blues, un vecchio libro sulla storia di IBM e il suo sfascio degli anni ’90.