Archives For June 2011

Wow. Bello vedere che il payoff di Google+ è simile a quello di questo blog :). Techcrunch spiega tutto. Qui c’è il tour, dal quale si capisce ancora troppo poco. Unico pensiero che mi viene da aggiungere è se con tutto questo affanno che ha Google per inseguire Facebook non si stia perdendo il fatto che la next big thing è il mobile (per esempio). Vedremo gli sviluppi.

google plus, google+

Il titolo è citazione letterale della prima slide, come si vede sotto. Lei è Tara Hunt (startup, blog) e questa sua presentazione (postata da Stefano Bernardi su Italian Startup Scene) è uno dei migliori reality check sul tema startup che mi sia capitato di incontrare da tempo. Fa bene il paio con quanto avevo linkato in Fare Startup E’ Difficile? No, Peggio. Descrive perfettamente quello che stiamo vivendo con Nicola per Blomming.

E qui c’è il suo video:

How fun. Conoscevamo già Startup Visa, iniziativa di un gruppo di rilevanti VC creata per facilitare l’ingresso di giovani imprenditori negli Stati Uniti al grido di “More startups! More jobs!”. Ora c’è anche una raccolta fondi per farne una campagna pubblicitaria a Washington, nei dintorni dei palazzi del Governo. Qui.

Startup Visa funding campaign

Hibu – Alessandro Acerra

Dice Ben Horowitz (di Andreessen-Horowitz): “Major technology cycles generally last 25 years, with the “bulk of the purchases” happening the last 5-10 years as late adopters sign on. Using this as a frame of reference he says we are “poised to hit the major adoption wave for the Internet technology platform over the next 8 years””. Hope so.

Tech valuations

Su The Economist un approfondito (e, grazie al cielo, serio e informato) dibattito bolla sì / bolla no. Via

FYI…

Nokia enters into patent license agreement with Apple. Apple payments to Nokia settle all litigation and have positive financial impact

Nokia Corporation
Stock exchange release
June 14, 2011 at 08:05 (CET +1)

Espoo, Finland – Nokia announced that it has signed a patent license agreement with Apple. The agreement will result in settlement of all patent litigation between the companies, including the withdrawal by Nokia and Apple of their respective complaints to the US International Trade Commission.

The financial structure of the agreement consists of a one-time payment payable by Apple and on-going royalties to be paid by Apple to Nokia for the term of the agreement. The specific terms of the contract are confidential.

“We are very pleased to have Apple join the growing number of Nokia licensees,” said Stephen Elop, president and chief executive officer of Nokia. “This settlement demonstrates Nokia’s industry leading patent portfolio and enables us to focus on further licensing opportunities in the mobile communications market.”

During the last two decades, Nokia has invested approximately EUR 43 billion in research and development and built one of the wireless industry’s strongest and broadest IPR portfolios, with over 10,000 patent families. Nokia is a world leader in the development of handheld device and mobile communications technologies, which is also demonstrated by Nokia’s strong patent position.

This agreement is expected to have a positive financial impact on Nokia’s recently revised outlook for the second quarter 2011 of around break-even non-IFRS operating margin for Devices & Services.

La storia di Mauro Rubin (blog) e la sua Joinpad è fulminante: abbiamo registrato questo video giusto un anno fa ed erano più o meno appena partiti. Mauro si è licenziato da fior d’azienda per fare la sua startup, e ha avuto ragione. Joinpad gira forte e ha organizzato la seconda edizione dell’evento italiano più importante su questo tema. Questo giovedì 16 giugno si tiene infatti Italian Augmented Reality – IAR2011 – al quale ovviamente non potete mancare.

Oscar Farinetti gestisce “una drogheria”, dice. Che sarebbe in realtà Eataly, catena di negozi di alimentari d’eccellenza italiana aperti anche a New York e in Giappone (oltre che online, ovviamente). Ma è con una sua Fondazione che ha a Fontanafredda (dove fa anche vino) che sta portando avanti un messaggio per i giovani direi estremamente chiaro: “Siete nella merda”.

Come dargli torto. Ma Farinetti non si ferma qua e propone 7 Mosse per l’Italia. Nel video sotto si capisce tutto. Parla dell’entusiasmo del fare impresa. Da non perdere.

books are happiness

Bookshelf

Mark Zuckerberg's Letter

(Mark Zuckerberg’s Stationery | The Graphic Works of Ben Barry)

Non stupisce che abbia raggiunto 200.000 Like in due giorni. The Museum Of Me è fantastica. Applica metodiche di Information Design ai tuoi contenuti estratti da Facebook, creando un digital exhibit. Molte forme sono note, ma trovo fortissima l’idea di prendere metodi di visualizzazione avanzati e applicarli a un dataset esterno, pubblico, anziché chiuso come solitamente accade. Sotto il video di un pezzo della nostra storia.

Digital Escher

(Peter Kogler)