Archives For April 2010

logo_ap_180Grazie al network BAIA – Business Association Italy America oggi pomeriggio si tiene presso IconMediaLab un incontro con Brandon Schauer, experience design director di Adaptive Path, una delle top agency californiane in ambito Experience Design e, soprattutto, Design & Strategy. Sempre grazie a BAIA, infatti, ho avuto la possibilità di una chiacchierata con Michael Meyer, CEO dell’azienda, proprio sui temi organizzativi e business della progettazione dell’esperienza. Altro su questo a breve, intanto qui alcune coordinate:

helveticalover:

Sullo stile di Helvetireader – che è piaciuto parecchio – vi segnalo anche Helvetical e Helvetimail. Hanno lo stesso stile del primo, forse Helvetimail non è bellissimo, ma è comunque meglio, molto meglio dell’interfaccia originale. Helvetical, invece, è splendido. Vi ho messo due screenshot sotto se volete dare un’occhiata veloce.

(via ilmacminimalista)

helveticalover:

Sullo stile di Helvetireader – che è piaciuto parecchio – vi segnalo anche Helvetical e Helvetimail. Hanno lo stesso stile del primo, forse Helvetimail non è bellissimo, ma è comunque meglio, molto meglio dell’interfaccia originale. Helvetical, invece, è splendido. Vi ho messo due screenshot sotto se volete dare un’occhiata veloce.

(via ilmacminimalista)

Floris Douma, 26 anni. Si definisce Information designer (qui il suo sito) e si è diplomato alla Design Academy di Eindhoven con il lavoro esposto nello spazio Un-Dai qui in zona Ventura, a Lambrate.

Floris Douma, Self Surveillance

Il progetto si chiama Self Surveillance e lo vedete in queste foto.  Continue Reading…

In esposizione in questi giorni al Salone del Mobile, AlessiTAB è un dispositivo basato sul sistema Android di Google, quindi relativamente aperto, con un’applicazione sviluppata apposta per Alessi. Progettato da Promelit, è di design italiano con hardware coreano, ed è pensato per la casa.

AlessiTAB

E’ in sostanza un computer per cucina e salotto, con Wi-Fi, televisione digitale terrestre, photoviewer e altre applicazioni Android – tipo un browser, la mail, eccetera. Il prezzo previsto è di 300 euro. Non poco ma neanche eccessivo per un oggettino che può offrire funzionalità full Internet, oltre che televisive, sul piano della cucina. Come minimo, rende obsolete e inutili le cornici digitali, che hanno un costo non molto lontano e un design decisamente inferiore.

AlessiTAB

Il triangolo nell’immagine è come si presenta una volta ripiegato sulla docking station, da dove offre un angolo di visuale più inclinato. Dopo il salto altre foto, una video-animazione e i commenti che ha raccolto su Friendfeed.

Continue Reading…

Via Facebook trovo su un blog coreano: mock-up o c’è qualcosa di vero? Certo per chi ha molte applicazioni iPhone (io ne ho dieci schermate) non sarebbe male una funzionalità simile.

Apple_iphone_OS4Apple_iphone_OS4_1

Through the looking glass - Design Academy Eindhoven - Ventura Lambrate #Lambrate365

Through the looking glass – Design Academy Eindhoven

Ovvero come ti trasformo un quartiere. L’inaugurazione di quest’area, ieri sera, è andata davvero bene. Mi è piaciuta molto l’idea di invitare scuole di design da altri posti in Italia e all’estero, il che ha creato un chiacchiericcio italo-anglo-olandese davvero divertente. Lambrate, 10 anni fa, era uno di quei posti dove portavano a bruciare le macchine rubate. Ora incontri cose così.  Continue Reading…

Proprio in questi giorni ho tenuto, per il corso in NABA, due lezioni sul microblogging – cioè Twitter, Twitter, poi Twitter e Friendfeed. I ragazzi, che spesso non riesco a staccare da Facebook anche mentre parlo, mi guardano straniti. E ammetto non è facile spiegare per sottrazione: “E’ come Facebook senza…”. Ma c’è un argomento definitivo: rispetto a Google da una parte e Facebook dall’altra, Twitter è l’unico sistema che permette di estrarre le informazioni. Prova a recuperare su Facebook un tuo status update di mesi fa. O a capire quali sono i termini più cercati su Google. A me risulta impossibile. Intorno a Twitter, e proprio per l’accessibilità dei suoi dati tramite API di programmazione, sono nate più di 100.000 applicazioni. Quale altra piattaforma può vantare un risultato simile?

Il dato proviene da Chirp, prima conferenza ufficiale di Twitter in corso oltreoceano. Altra cifra significativa è il numero degli iscritti, che non sarà un’osservazione sostanziale – preferirei sapere quanti sono quelli che mandano almeno un tweet al giorno – ma neanche banale. Molte altre cose interessanti le racconta Andrea Contino sul suo blog.

Twitter ha 105 milioni di utenti - CHIRP

Muy confidencial da Primaonline.it…

Pratellesi dal Corriere.it a Cond?? Nast

Marco Pratellesi lascia la responsabilit?? del Corriere.it e passa a
Cond?? Nast dove sar?? direttore editoriale digital alle dirette
dipendenze di Carlo Verdelli.
Pratellesi, nato 53 anni fa a Firenze, si occupa di giornalismo su
internet dal 1997 ed ?? arrivato in Rcs dopo avere lanciato e diretto i
giornali on line del gruppo Riffeser Monti. (Primaonline.it – 14
aprile 2010 – h.14,50)

http://www.primaonline.it/2010/04/14/79808/pratellesi-dal-corriereit-a-conde-…

Come durante la Settimana della Moda, il Salone del Mobile è quel momento dell’anno in cui Milano acquista una dimensione internazionale. Vi si intrecciano le realtà più disparate – a parte il dominio assoluto del design. Tecnologia, moda, ecologia dell’abitare e dell’urbanistica, arte, performance e think tank… Questa settimana dovrebbe durare un mese, o anche tutto l’anno. Qui gli appuntamenti che mi sono segnato. Se ci sei anche tu fai un fischio su Twitter o Foursquare. Se invece hai altri suggerimenti, fai sapere con un commento o una mail.

Zona Ventura

Zona Ventura – Via Massimiano 25. Opera di Francesco Simeti, Galleria Francesca Minini

Continue Reading…

La storia risale a due anni fa ma ci torno su perché il video su cui ruota tutto continua a riscuotere consensi – e anche perché mi serve come caso di studio per il corso sia per il contenuto video sia, ed è quel che più interessa qui, per la conversazione che ha attivato con la Blogosfera. Andrea ha realizzato Arrakis, “documentario poetico e sociale”. E’ l’evoluzione della sua tesi di laurea triennale in linguaggi dei media. Il 9 Giugno 2008 ha scritto, a me e ad altri, questa mail:

Ciao Alberto,
dedicami 5 minuti per favore. Mi chiamo Andrea e sono un giovane videomaker. Il 12 Giugno rilascerò su Internet il mio documentario sociale Arrakis. Verrà rilasciato su più blog in maniera automatizzata e simultanea, grazie appunto alla partecipazione di alcuni blogger italiani che avranno deciso di permettere l’oscuramento totale dei loro siti.

Arrakis è un documentario un po’ strano: ho intervistato Silvestro, un ex-operaio laringectomizzato (operato per un tumore causato dall’amianto) e ho unito la sua particolarissima voce sopra ad alcune riprese di fabbriche abbandonate. Silvestro in Arrakis racconta delle cose forti, molto rancorose e lo fa con la sua voce da laringectomizzato.

Il metodo con cui questo documentario verrà rilasciato su internet sarà non meno forte e non meno provocante. Sarà molto probabilmente anche qualcosa di nuovo. Un’azione collettiva, un progetto di oscuramento concordato per la prima assoluta di Arrakis.

Continue Reading…

Ok ammetto, è anche colpa mia: li ho giocati tutti. Forse anche per questo hanno conquistato il mondo. Nel film (di due minuti e mezzo) qua sotto.

(via Designerblog)