Archives For March 2009

La sempre mitica Lauren mi segnala Faintheart, primo film costruito spontaneamente tra le pagine di MySpace, dove l’improvvisato sceneggiatore-regista ha reclutato collaborazioni di ogni genere:

“Billing itself as “the world’s first fully user-generated feature film”, it’s the result of MySpace, in partnership with Film4 and Vertigo Films, inviting users, via video, to put themselves forward for the role of director or acting parts, suggest script changes or contribute music to the score. First-time director Vito Rocco received more than 500,000 votes from MySpace users for his winning pitch”.

TimesOnLine

Public Design Festival

 —  31 March 2009 — Leave a comment

Here it is again…
 
Il catalogo dei progetti e progettisti è online, insieme al programma in continuo aggiornamento. Sono ancora aperte le iscrizioni ai workshop. Informazioni ed iscrizioni a info@esterni.org .
 
Public Design Festival
il festival dello spazio pubblico
a Milano, dal 18 al 26 aprile

Contatore

Google Ventures

dottavi —  31 March 2009 — 1 Comment

Il nuovo Google Ventures si presenta con una grafica che verrebbe da descrivere come… leonardesca.

Google ventures

(via Googleblog)

MagCloud

dottavi —  31 March 2009 — 1 Comment

Guarda chi si rivede: Derek Powazek, che avevamo già conosciuto per JPGmag, torna sulle scene tra lo staff del progetto MagCloud, intrigante trasformazione del printing business di – nientepopodimenoche – HP. Fai il tuo magazine, invia il PDF e loro si occuperanno di stampa, consegna e abbonamenti. Not bad :)

MagCloud

(Via NYT, richiesta registrazione gratuita)

Questa satira di Matrix e Windows XP suona davvero un po’ retrò, ma sei hai quattro minuti di pausa merita… ;)

(via Donncha)

Crash Different. Bit old but still very catchy. From Donncha

Qua si è parlato spesso di Do-it-yourself e remix degli oggetti fisici. Tendenza di nicchia, forse non per tutti ma che sta conquistando ampie schiere di appassionati, nel mondo. Anche perché si è attivata una sorta di “osmosi” tra l’underground (sempre sia benedetto, perché è lì che nascono un sacco di idee) e gli ambienti più, diciamo così, istituzionali. Un esempio è la Greener Gadget Competition.

Greener Gadgets

Evento sviluppato in collaborazione con Core77, l’edizione di quest’anno ha premiato proprio due progetti DIY: EnerJar (Grand Prize) e Tweet-A-Watt (premio del pubblico): un sistema che “twitta” il consumo energetico giornaliero in KWh. Ora sono disponibili sia i kit di montaggio sia le spec di progetto in Open Source (se clicchi sull’immagine apri il loro account di Twitter).

Tweet-A-Watt

E l’Italia? Mica stiamo con le mani in mano! Quei matti vulcanici di Mikamai, forse una delle più belle storie uscite (tra l’altro) dall’esperienza Netwo, si sono fatti promotori dell’edizione milanese di Dorkbot“People doing strange things with electricity” (appunto :).

Dorkbot Milano

Secondo me nel momento in cui questo approccio incontra lo storico, sempiterno spirito italiano del “metter le mani sulle cose” – dalla meccanica al modellismo a quel che ti pare – capace che facciamo un botto mica da ridere.

Mediateca affollatissima, ieri sera, per il Meet The Media Guru con Larry Lessig. Giuste le critiche dalla Rete (“Se mi iscrivo on-line vuol dire che c’è posto, se non c’è più posto chiudo le iscrizioni”), anche se so per certo che Maria Grazia Mattei chiede da tempo uno spazio più ampio alla Provincia.

Free Culture Larry Lessig

Lessig – qui il suo blog – molto preparato, molto americano, molto affilato in alcune considerazioni (in fondo a questo post una sua presentazione identica a quella di ieri sera, eccezion fatta per le conclusioni) ma anche, se posso dire, un po’ distante. Comunque un utile monito ricordare quanto sia importante il vincolo di trust / mistrust, fiducia e non fiducia che ci lega alla politica, alla scienza e alla medicina, a ogni entità sociale – istituzioni, aziende, media. La sua tesi è che un uso sbagliato del denaro corrompa questa relazione, creando forme di dipendenza vera e propria, nell’accezione del termine che si usa per droghe o alcool.

Future of Ideas Larry Lessig

Il gioco di parole tra “Dependency” e “Independence” è stato un po’ il cuore del suo discorso. Forse perché disincantato, l’ho purtroppo sentito lontano dalla realtà italiana, dove l’indipendenza non sembra essere un valore e dove la stessa logica del vincolo fiduciario sembra essere ormai tramontata – parrebbe che ci siamo abituati, parrebbe normale che un medico ci prescriva un farmaco perché sponsorizzato da una casa farmaceutica o che un politico compia le sue scelte per interesse e non per il bene comune.

Lessig, tutto sommato, ci ha aiutato a ricordare che invece non è così: la dipendenza non è normale, e l’indipendenza deriva dalla nostra responsabilità.

There are two major products that come out of Berkeley: LSD and UNIX. We don’t believe this to be a coincidence

Jeremy S. Anderson

(Via Napolux)

Spesso non si hanno le idee chiare su dove si vuole andare in vacanza, o si vuole semplicemente sapere cosa fare o chi incontrare quando si è in un certo luogo. E, per quanto le guide di viaggio ci appassionino sempre, lo strumento più veloce è sempre chiedere agli amici.

Un po’ questa l’idea alla base di TripShake, iniziativa di Antonio Bonanno e Giorgio Montersino, già noti per la loro agenzia Digital Natives. Ho fatto una chiacchierata con Antonio e ne è venuto fuori il video qua sotto, dove parliamo sia di TripShake sia dell’esperienza di start-up che stanno facendo.

La storia di Alfred Sirleaf, come raccontata da Lorenzo Cairoli qui, è davvero tutta da leggere. Mr. Sirleaf, nel bel mezzo di Tubman Boulevard, "una delle strade più trafficate di Monrovia, capitale della Liberia", ha creato Daily Talk, "vero e proprio quotidiano che assembla ogni giorno dopo aver letto una mezza dozzina di giornali e aver ricevuto notizie dalla sua rete di corrispondenti che lo tengono informato via cellulare". E’ un giornale? Un blog? E’ una lavagna.

Nel breve video qui sotto Sirleaf racconta il valore che ha per la comunità, e la partecipazione che ottiene.

Saturday Morning Breakfast Cereal