Archives For News

Ricevo e giro

I download dell’App Store di Apple raggiungono quota 25 miliardi

CUPERTINO, California 5 marzo, 2012 Apple ha annunciato oggi che  oltre 25 miliardi di app sono state scaricate dal proprio rivoluzionario App Store dagli utenti di oltre 315 milioni di iPhone, iPad e iPod touch a livello mondiale. La 25 miliardesima app scaricata, “Where???s My Water”, è stata scaricata da Chunli Fu di Quingdao, in Cina. In qualità di vincitore del Conto alla Rovescia dell’App Store verso i 25 miliardi di app, Chunli Fu riceverà una Carta Regalo iTunes del valore di 10.000 dollari.

Continue Reading…

Sette anni di precariato al Corriere, con le assunzioni bloccate. Poi si libera un posto e un giovane appena uscito dalla scuola di giornalismo che “le passa avanti”. Troppo, per Paola. Che ha iniziato a raccontare il suo gesto su Twitter e ora ha aperto un Diario su Tumblr, mentre su Friendfeed si è sviluppata una appassionata discussione tra chi la segue in tempo reale. Macchianera.net ha oscurato, Alessandro Gilioli ritiene che sia il primo caso del genere, per il giornalismo italiano. Aspetta: ho detto giornalismo italiano? Quale? Che giornalismo rimane, in una situazione così?

Paola Caruso freelance del Corriere in sciopero della fame

Ricevo come sempre la newsletter di Edge. Dice di Steward Brand e Clay Shirky a… Genova? Apro e in effetti:

Edge 331 – November 4, 2010
(7,540 words)
—————————————————-
—————————————————-
THE THIRD CULTURE
—————————————————-

EDGE @ FESTIVAL DELLA SCIENZA – GENOA

WHAT WILL CHANGE EVERYTHING? (COSA FARÀ CAMBIARE TUTTO?)
Stewart Brand, Clay Shirky – Moderator: John Brockman

Palazzo Ducale Sala del Maggior Consiglio
Piazza Matteotti, 9
GENOA

LIVE STREAMING VIDEO FROM GENOA — SATURDAY NOVEMBER 6 @ 6:30 PM

Ora sarà senz’altro colpa mia che non sto attento, perché in effetti seguo solo qualche migliaio di fonti tra Twitter, Facebook, FriendFeed, un account di mail dove ricevo i comunicati e un altro per le newsletter. Probabilmente sarei dovuto andare a controllare nella bacheca a Tursi, cioè il Palazzo del Comune di Genova. My fault.

PS: Stewart Brand, Clay Shirky.

Appena arrivato:

CUPERTINO, California— 18 ottobre, 2010—Apple ha annunciato oggi i risultati finanziari del quarto trimestre dell’anno fiscale 2010 conclusosi il 25 settembre 2010. L’Azienda ha realizzato un fatturato record di 20,34 miliardi di dollari e un utile netto trimestrale di 4,31 miliardi di dollari… “Siamo incredibilmente soddisfatti nell’annunciare un fatturato di oltre 20 miliardi di dollari e un utile al netto delle imposte di oltre 4 miliardi di dollari – entrambi record di sempre per Apple,” ha affermato Steve Jobs, CEO di Apple. “Le vendite di iPhone di 14,1 milioni di unità sono aumentate del 91% anno su anno, superando ampiamente i 12,1 milioni di telefoni venduti da RIM durante il loro ultimo trimestre. Abbiamo ancora delle sorprese in serbo per la fine di quest’anno solare”.

Nel frattempo, i licenziamenti al negozio di Grugliasco, Torino, non convincono, almeno nel metodo: vedi “Non siete abbastanza Apple”. Licenziati dal negozio dei sogni su La Stampa. Alessandro Gilioli chiede una posizione ufficiale dell’azienda, per ora senza risposta.

Devo ringraziare Antonio Savarese (blog, Twitter) per l’invito a TechnologyBIZ, manifestazione di due giorni dedicata all’innovazione. Si tiene a Napoli il 27 e 28 ottobre e si rivolge a quello che chiamano Euromediterraneo. L’occasione per cui è stato coinvolto il sottoscritto è parlare di Blomming, ma gli argomenti sono ovviamente i più diversi. Antonio mi ha anche chiesto una riflessione sul tema innovazione in generale, e in particolare “Siamo pronti per passare da un’economia industriale a un’economia della conoscenza”? Ahem… Io, be’, ecco… ho risposto così.

And So… TechCrunch Did It!

dottavi —  28 September 2010 — Leave a comment

No comments, just speculation. Nell’intervista sotto Michael Arrington offre risposte very corporate: “Non cambierà nulla per TechCrunch”. Già, vedremo. Intanto nei più di 330 commenti al post di Tim Armstrong che annuncia l’acquisizione di TechCrunch da parte di AOL le speculazioni sono divertenti (e, in alcuni casi, bollenti). In questa analisi Marshall Kirkpatrick, primo editor di TechCrunch e ora a ReadWriteWeb, si chiede anche cosa questo possa significare per i tech media. Bella domanda.

Io a settembre pensavo di andare qua: Ars Electronica.

Ero un po’ indeciso fino alla newsletter di stamattina, dove parlano non solo del laboratorio di robotica (ehi! ci sarà Asimo!) ma anche del manifesto completo della manifestazione: Repair.

Qualcuno vuole venire con me? Posti in macchina disponibili.

Il programma non c’è ancora, ma le date sì. La Social Media Week si tiene dal 20 al 24 settembre. Portata in Italia dal turbinoso Marco Montemagno con la sua Augmendy, coinvolge parecchia gente – tra cui anche il sottoscritto – e si prevede farà parecchio rumore grazie a eventi, incontri e… feste (una spero di organizzarla io). Restate collegati.

Startup NightIdeata e organizzata dai vulcanici talenti di Mikamai, arriva la quarta edizione della Startup Night – vedi i riassunti delle puntate precedenti – questa volta sponsored by Startupbusiness.it, il network per startup creato da Emil Abirascid & co., e la partership di Roberto Chibbaro e, ehm, Infoservi.it. Come sempre, si unirà networking informale con uno spazio per presentare iniziative. La Call to action di Lorenzo Viscanti, organizzatore, questa volta è diversa dal solito: anziché raccontare il servizio che stanno sviluppando, gli startupper sono chiamati a raccontare come lo stanno facendo, dal punto di vista sia tecnico sia business. Intrigante scambio di esperienze e best practice, quindi. Per partecipare all’edizione milanese, iscriviti qui (accesso assolutamente libero, ma giusto per sapere). Altri dettagli su Facebook.

Novità: il giorno dopo, martedì 13, si tiene anche l’edizione di Roma, organizzata da Upstart Roma e GeekAgenda. Qui le info.

Settimana di fuoco, questa. Ben cinque Barcamp, a partire da oggi, in cui presenteremo Blomming.com: dove siamo arrivati – con tanto di demo – e soprattutto cosa, in queste settimane, abbiamo fatto “dietro le quinte”, ovvero dove stiamo andando. Qui di seguito il cross-posting dell’agenda:

  • Milano. martedì 8, IULMBarcamp e sabato 12, FashionCamp. “Valore dell’intangibile” è il tema del Barcamp organizzato presso la Libera Università di Lingue e Comunicazione. E noi, giusto per animare la discussione, partiamo con una provocazione: “Non facciamo comunicazione, raccontiamo storie” :P. Le storie degli oggetti magici raccolti in queste pagine, e soprattutto quelle di chi li ha inventati e creati. Il nostro titolo, in questo caso, è “Prodotti Felici – Cronache dalla Lunga Coda degli Oggetti Improbabili”. Qui il programma di martedì: inizia Nicola, parlando nella prima sessione. Alessia, invece, aggiungerà un tocco di stile e presenterà al FashionCamp: qui il programma di sabato.
  • Bologna, mercoledì 9: Working Capital Tour. Oh-oh: qui la faccenda si fa seria. Nicola presenterà il piano di startup di fronte a una giuria (e una platea) di grandi nomi, super-esperti e agguerriti. Guardate qui che parterre. Bene, non vediamo l’ora :) Confrontarci con gli esperti italiani dell’imprenditoria Web ci aiuterà a mettere a punto il progetto prima del lancio definitivo. Ci aspettiamo una raffica di domande, e più dure saranno più ci aiuteranno a costruire.
  • Milano, giovedì 10 al Barcamp dell’Enterprise 2.0 Forum e Siena, venerdì 11, PMICamp. Si occuperà Alberto di presentare la piattaforma dal punto di vista degli scenari aziendali e business. Di come cioè si possa costruire sulla base di un approccio innovativo al software cosiddetto “As a Service”. Sulla base di Blomming, infatti, abbiamo intenzione di sviluppare diversi servizi… ma questo è una sorpresa.

Spero di vedervi!

Google TVGiù a San Francisco Google sta tenendo la sua conferenza annuale per gli sviluppatori, Google I/O. Terza edizione, e prima a essere trasmessa live su YouTube. Vic Gundotra, vice president of engineering, all’apertura del suo keynote ribadisce che I/O non sta tanto per input/output quanto per Innovation in the open, perché “The Web is the most important platform of our generation. And because it’s a platform controlled by none of us, it’s the only platform that truly belongs to all of us”. Be’, come dichiarazione programmatica non c’è male. Ora però aspettiamo di digerire gli annunci. Per ora: Google Storage for Developers (un concorrente di Amazon S3); nuove API per feed real-time (PubSubHubHub, per chi mastica l’argomento); nuove API per Latitude e Maps; WebM, formato video che si dichiara “open”; e altro. La grande direzione è HTML5, nuovo standard Web “Per fare in modo che le applicazioni Web siano in grado di fare tutto ciò che fanno le applicazioni desktop”, dice il vice president of product management, Sundar Pichai. Però non ho ancora trovato una buona pagina di ingresso all’argomento.

A me comunque interessavano i previsti annunci in ambito televisivo. Oggi dovrebbero annunciare la Google TV, un dispositivo hardware che dovrebbe portare Internet e applicazioni sullo schermo in salotto. Ciao ciao Digitale Terrestre. Non vedo l’ora. Il Financial Times ha un articolo a riguardo. Mashable sta seguendo questo argomento. E cita un report di GigaOM che prevede “Revenues from apps on TVs should increase from $10 million in 2010 to $1.9 billion by 2015″. Oh-ohhh… :)

Aggiornamento: Qui sotto il video promo di Google TV. A questo link ancora Mashable con alcuni fast facts.

Tra poco, alle 17:30, ci si trova in Triennale, nell’ambito del Festival delle Libertà Digitali per parlare di Open&Crowd, le marce in più:

Un incontro per raccontare la forza della rete: le persone. La rivoluzione Internet degli ultimi anni deriva dall’ingresso delle persone sulla rete. Ognuno è libero di modificarla, aggiungere pagine, lasciare fotografie e racconti e creare progetti e movimenti. Wikimedia Italia fa raccontare ai protagonisti le loro storie… in cui le persone (la folla, crowd, della rete) hanno dato un contributo determinante.

Sarò tra i panelist per presentare alcune riflessioni a riguardo. Tutte le info in questa pagina.