Big Data. I Said, BIG Data. Ooooh, and Aaah

dottavi —  27 July 2010 — 1 Comment

Avevo già parlato di Jer Thorp per il suo Just Landed. Ricapito sul suo blog e trovo l’ultimo suo lavoro per Wired UK:

E’ l’analisi dei comportamenti telefonici di circa 10 milioni di persone. Alla fine è una semplice distribuzione di frequenza sulla durata delle telefonate degli utenti – la chiama talkativeness. I dati vengono dal laboratorio di Alberto-Lazslo Barabasi, che ha recentemente pubblicato Bursts: The Hidden Pattern Behind Everything We Do.

Vien voglia di andare a Vancouver. O di fare qualche riflessione più approfondita sul tema degli Open Linked Data, come fa Titti Cimmino in questo post.

dottavi

Posts Twitter Facebook Google+

Journalist, Blogger, Entrepreneur, Advisor. Writing about tech, culture and society since 1991. Formerly contributor at Forbes, Co-founder Blomming.com. Now Partner at Fashion Technology Accelerator.
0 comments
Sort: Newest | Oldest

Trackbacks

  1. […] Quindi non è solo il giornale che va ripensato, ma anche i suoi contenuti. Questo stesso articolo è un oggetto stupido, fatto di tante parole buttate in un campo testo, senza differenziazione. WordPress, la piattaforma che uso, si dichiara “semantica” solo perché usa le tag. Ridicolo. Qui esprimo una divergenza con un’osservazione di De Biase di un po’ di tempo fa, cioè che i giornali siano applicazioni. Prima di tutto i giornali sono database, o dovrebbero esserlo, e in formati ben definiti – vedi per esempio. […]