Search Results For "startupweekend"

startupweekend-genova-2013

Accidenti quanto tempo dal mio primo Startupweekend. Con Blomming eravamo ancora all’idea e allo sketch – letteralmente. L’intervento in cui raccontavo la nascita di Blomming – qui il video, che ai tempi era risultato utile – è stato infatti davvero alla lavagna. Sabato 21 alle 19:30, invece, racconterò  molto altro allo Startupweekend Genova. Parlerò del ciclo di vita e di strategie di marketing per startup (aka Growth Hacking, vedi), con un finale di startup humor.

Se sei ligure corri subito a iscriverti a questa pagina. Non perché ci sono io, ovviamente, ma perché sarà un weekend di ricerca, innovazione, studio e divertimento all’insegna di focaccia e pesto (qualcuno ricorda “Liberté, Egalité, Trenetté”?) tra i gruppi partecipanti e un panel di mentor e coach di eccezione. Li trovi qui. Ecco infine il video promo dell’evento:  Continue Reading…

L’altro giorno allo Startupweekend sono partito da questo video per la mia presentazione “Disrupting Fashion”. Sembra puro humor, invece i ragazzi di DollarShaveClub hanno preso 22.8 milioni di dollari in tre round, da 12 investitori. Solo una delle storie interessanti che si stanno verificando in questo spazio.

salone-gammadonna

Dopo il panel #FashionTech a Festa della Rete e la giuria allo Startupweekend Fashion, il 2 ottobre sarò a Torino per il workshop dal titolo “Investire nel cambiamento” che si terrà durante Gammadonna, Salone nazionale dell’imprenditoria femminile e giovanile. Questo il panel:  Continue Reading…

fashion-tech-startup-battle-startupweekend-milan-2014

Di Startupweekend ne ho fatti molti (vedi), ma questo è particolare. E’ il primo verticale sul Fashion - anzi sul FashionTech, argomento che sto seguendo da un po’. E’ stato un piacere essere invitato quale giurato, e vedere quali nuove idee si proporranno. Domenica sapremo se c’è buon terreno. Sabato tardo pomeriggio, invece, terrò un piccolo speech dal titolo “Disrupting Fashion”. Il tema è:

La Moda ha iniziato a usare strumenti digitali molto presto. Ma le innovazioni più dirompenti stanno arrivando solo ora. Reactive Web App, Online Personalization, Personal Fabrication, oltre al Digital Marketing, sono i macro-trend che stanno reinventando il Fashion business.

Vediamo. Qui il programma.

working-capital-accelerator-telecom-italia-startup-lambrate-milano

Non sarà solo per la colazione, ma la colazione sarà interessante. All’acceleratore che Working Capital – Telecom Italia ha recentemente aperto a Lambrate, Milano, domattina terrò una presentazione sul tema Startup Lifecycle. Ma non solo. La presentazione (che i ragazzi dello Startupweekend di Cagliari hanno visto in anteprima) finisce infatti con una carrellata di… Startup Humor. Per alleggerire un po’ la fatica, certo, ma anche perché aiuta a capire che tutte le startup del mondo attraversano momenti e affrontano problemi simili.

In questo post di Working Capital tutti i dettagli. Domani pubblicherò anche la presentazione in formato video, narrato. Ci vediamo domattina h9:00 in Via Rombon 48. Quantomeno per le brioche.

twitter-startup-ttt07Format ideato a Lecce da Miriam Torrente, il TTT- Twitter Tips & Tricks è un evento nazionale in contemporanea in diverse città dedicato agli appassionati di Twitter. In ogni edizione – siamo alla settima – si discute di diversi argomenti, e questa volta tocca alle startup. Ogni luogo farà sia streaming video sia, of course, live twitting. Tra le città coinvolte anche Genova, e così sabato sera sarò lì a portare un contributo. Voi ci siete? Iscrivetevi!

Anima di questa tappa è Edoardo Schenardi di Farmacia Serra, uno dei liguri più attivi tra blog, app e Social Media vari. In questo post racconta cosa succederà sabato sera.

Due i progetti di startup che si presenteranno:  Vinix, “Wine & Food Social Network”, e ZenFeed, un’idea che ha appena vinto lo Startupweekend di Bari e che viene da Paolo Ratto, che racconta anche lui di sabato sera sul suo blog. Insomma anche nella Superba le cose si muovono, e se sei in zona sabato sera non puoi mancare.

Curiosità: oltre a Edoardo anche sua moglie e i loro figli hanno la passione per blog e varie cose digitali. Ed ecco un contributo video di Guglielmo, che a 13 anni racconta come vede lui il futuro del 2025. Vale un passaggio.  Continue Reading…

Venticinque i progetti selezionati il venerdì sera, su cui altrettanti gruppi hanno lavorato tutto sabato e domenica fino alle 17:00, quando sono cominciati i pitch. Lunghi: cinque minuti + Q&A. Presentazioni ben fatte e demo compilate al volo. Gruppi misti: ho incontrato programmatori, economisti, legal, psicologi, user experience designer, ricercatori in Intelligenza Artificiale, persone di marketing, eccetera. Mix perfetto. Ci abbiamo messo anni, ma ci siamo arrivati. Così lo Startup Weekend di Milano.

Bei progetti (al link sopra l’elenco): BandsCloud per aiutare i musicisti a comporre in sala prove; Lookingfor.it per creare gruppi d’acquisto; Olobay per lo share di risorse inutilizzate; Snake.it per creare giochi sponsorizzati che si muovono sopra i siti web (e non dentro); altri. Ma il mio preferito – e mi fa molto piacere che abbia vinto il primo premio – è School Raising: raccolta fondi collaborativa tra privati e imprese per creare iniziative dedicate alle scuole, dal finanziamento delle strutture a corsi, premi, feste e qualsiasi cosa si possa inventare. Bellissima idea di Social Innovation, dove con social si intende civico, il buon vecchio senso civico che sembra un po’ addormentato, ultimamente. Bravi.

Il sottoscritto ha avuto il piacere di essere invitato in qualità di giurato. Ho aiutato a ragionare su qualche idea e ho avuto la possibilità di raccontare l’esperienza fatta, con Nicola, su Blomming. Ora io avevo pensato a una presentazione informale, a racconto, ma mi hanno detto che è piaciuta, fatta a mano alla lavagna, e quindi ripropongo il video qui :)

Questo fine settimana fa tappa a Milano lo Startup Weekend, iniziativa sviluppata da una organizzazione no-profit di Seattle. Raduna un “Highly motivated group of developers, business managers, startup enthusiasts, marketing gurus, graphic artists and more to a 54 hour event that builds communities, companies and projects”. Il payoff, apprezzabilissimo, è “No talk. All action”, che mi ricorda tanto l’approccio dello Startup Hack fatto l’anno scorso con Top-IX di Torino. Ce ne fossero di più.

Startup Weekend Milan

Dettagli e iscrizioni in questa pagina. Il venerdì ci si ritrova a The Hub alle 17:00. Seguono opening speech e primo giro di presentazioni delle idee, con un (1!) minuto di tempo. Tra tutte le idee presentate ne vengono selezionate alcune su cui lavorare i giorni successivi. Sabato 9:00-21:00, from nine to nine, si svolge il workshop, formando gruppi di lavoro con diversi tavoli per ogni idea. Domenica si riapre alle 10:00, si mettono a punto le demo fino all’ora di pranzo. A seguire speech di riepilogo e alle ore 17:00 cominciano le presentazioni davanti alla giuria. Non ve l’ho detto? Tra i giurati c’è anche il sottoscritto.

Domanda: ma quando si mangia? Non mi risulta, purtroppo, che ci sia un evento aperto. Solo dietro registrazione (e pagamento) o inviti. Sorry. Il ticket pagato dai registrati serve a nutrirli durante il weekend – il che, come già scritto altrove, fa sorgere spontanea la battuta “Will code for food”… :)

A parte gli scherzi, un’ottima occasione per imparare e mettere in pratica. Ci vediamo lì?

Iniziative

Infoservi Network —  30 December 2009 — 2 Comments

Di seguito le iniziative che ho sviluppato direttamente o in cui sono stato coinvolto in maniera particolare. Non sono tutte, non faccio mai a tempo ad aggiornare.

This slideshow requires JavaScript.

  • Attualmente mi sto occupando di startup e innovazione tecnologica nel mondo della moda. Sono infatti Partner e Advisor di Fashion Technology Accelerator, Milano.

 

  • Blomming è la startup che ho co-fondato con Nicola Junior Vitto. E’ iniziata in questo modo, nel 2010/2011. Io mi sono occupato di Brand & Communication Strategy, oltre che di Customer Development, Community Management e Social Media. Nel 2012, dopo circa 18 mesi dal lancio, abbiamo vinto il Premio Nazionale per l’Innovazione del Presidente della Repubblica e ottenuto un finanziamento di 1,3 milioni di Euro da Vertis SGR.

 

  • In questi ultimi anni ho partecipato in qualità di Giurato, Mentor, Advisor e con contributi vari a un gran numero di eventi e iniziative per startup, come StartupBus, Startupweekend, altro. Ho inoltre tenuto lezioni a Master Comunicazione Siena, Polidesign Master Fashion, Domus Academy Master Luxury su temi come Lean Startup / Lean Methodology / Lean Marketing, affrontando i temi del Growth Hacking dalla Brand Strategy al marketing digitale. Altro argomento classico di cui ho parlato molto in pubblico riguarda le nuove forme di E-Commerce, approcci SoLoMo e multi-screen, oltre che in generale le Digital Strategy per Creative Industries.

 

  • Nei primi mesi del 2011 ho partecipato a concept, media design, creative design e poi project lead per la Innovation Cup di STMicroelectronics. In questo post un background della parte di progettazione creativa.

 

  • Nell’ottobre 2010, grazie a Startupbusiness.it, ho avuto il piacere di partecipare in qualità di giurato alla prima edizione (Milano) dello Startupweekend. In questo post i risultati dell’evento e il video del mio contributo. Nel 2013 sono stato giurato anche degli Startupweekend di Cagliari e Genova.

 

  • Nell’ottobre 2009 con Ivan Montis e Luca Galli abbiamo ideato e realizzato Tesicamp, un Barcamp per laureati e laureandi in innovazione digitale pensato per “Rovesciare lo spirito dell’aula classica”: studenti sul palco a parlare e professionisti nel pubblico. Qui il post di presentazione, qui il sito. Con grande piacere, l’evento ha creato posti di lavoro, perché alcuni tesisti sono stati presi da diverse aziende, e sviluppo, perché due dei partecipanti a Tesicamp hanno poi vinto le borse di studio di Working Capital – qui il report.

 

  • Nel novembre dello stesso anno ho avuto il piacere di collaborare a concezione e sviluppo di un altro evento in quest’ambito: I Realize Start-up Hack.

 

 

  • Dal 2006 seguo da vicino gli sviluppi del Nuovo Web italiano, startup incluse. Nel 2007 sono stato co-fondatore del gruppo Netwo, che ha creato occasioni di incontro tra le iniziative (allora “startup” non era ancora termine di facile utilizzo) del Web 2.0 italiano e le grandi aziende. Qui il reportage del primo incontro pubblico, con Yahoo!.

 

  • Nel 2007 ho anche iniziato a insegnare in NABA (vedi la pagina con il manifesto del corso) e ho avuto modo di interrogarmi sul ruolo e la potenzialità delle ricerche che gli studenti fanno in ambito accademico. Così nel 2008, con un gruppo di miei studenti, abbiamo partecipato al Nokia University Program, concorso che, in quell’edizione, richiedeva di immaginare un Mobile Internet device del futuro. Ci siamo classificati al terzo posto. Qui gli insight.

 

  • Nel 2008, tramite collaborazione con TheBlogTV, ho partecipato a media design e lancio della prima versione di Vodafone Lab. Nello stesso periodo Alberto Cottica lanciava Kublai, e per sovrapposizione di impegni non mi è stato possibile partecipare. Ma ho avuto il piacere di fornire e scambiare opinioni con Alberto, dando in qualche modo un mio piccolo contributo. Qui post e intervista video sul primo KublaiCamp.

 

  • Ho infine partecipato a molti altri eventi come Startup Party, Hackaton, convegni, Barcamp eccetera, per stimolare lo sviluppo dell’ecosistema. Una piccola idea del 2009, a questo riguardo, è stata Silicon District, che voleva essere un modo, per quanto grezzo, di creare occasioni di collegamento tra gli startupper italiani. Credo però che il mio contributo principale possa esser stato aver dato voce e visibilità a tanti progetti magari piccoli ma in cui credevo. Li trovate alla categoria Startup Italy. Ci ho azzeccato più di una volta, segnalando progetti che mi sembravano meritevoli prima che ottenessero riconoscimento pubblico. Uno a cui tengo particolarmente è Mashape, in questo post: Augusto, Marco e Michele nel 2009 dovevano ancora partire per la Silicon Valley e mi ha fatto piacere il riconoscimento di Augusto che, quando sono andato a trovarlo a San Francisco a fine 2011 mi ha detto “Tu sei stato il nostro primo believer”. E questa cosa è importante, perché credere che si può fare è il primo motore dello sviluppo.